0
0
0
s2smodern

  

  Pubblicita no grazie

 

Nel 1957 viene trasmesso su Rai1 Carosello, chi la ricorda? Fu il primo programma ad accuparsi di pubblicità, in un formato serio e gradevole che divenne presto un successo, coniando la famosa frase " a letto dopo carosello" originata dal fatto che la trasmissione era programmata nelle ore serali del dopo cena.

Quanti anni sono passati da allora, 60 per l'appunto e la pubblicità da allora di strada ne ha fatta tanta.

La pubblicità piace non c'è niente da dire, quando ben fatta la guardo volentieri anche io, ci sono spot che hanno fatto epoca e che ancora dopo anni vengono riproposti senza mai perdere smalto o efficacia.  

Questo filmato risale al 1983 e a Natale torna sempre in circolazione.

 

aa

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Con il passare degli anni la Pubblicità ha affinato i suoi strumenti approfittando anche dell'evoluzione della tecnologia e dei canali di diffusione, tv, radio, smartphone, stampa, mail, web. Ha invaso tanti aspetti della nostra vita, e se all'inizio il bon ton e la qualità erano un target necessario e ricercato per emergere ora si punta sulla quantità e sulla prepotenza per catturare volenti o nolenti la nostra attenzione.

  • Quindi via all'invasione di carta , volantini, depliant nelle nostre cassette postali,  
  • Programmi televisivi e radiofonici farciti di spot ripetitivi e assillanti e di bassa qualità,
  • Mail di offerte, miraggi, premi, minacce, virus nella nostra casella postale sul pc,
  • Pop up, filmati, banner che compaiono puntalmente sulle pagine web che consultiamo impedendoci di leggere,
  • Telemarketing selvaggio a tappeto anche sui numeri di telefono privati,
  • Porta a porta fastidiosi e anche pericolosi.

 

Come si vede, siamo circondati, e viene da chiedersi come sia stato possibile tutto cio.

Nel 1996 viene emanata la legge 31 dicembre 1996 n. 675, Tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, successivamente è stata integrata da altre norme allo scopo di evitare che il trattamento dei dati personali avvenga senza il consenso delgi aventi diritto.

Nel 2010 con il DPR 178/2010 viene istituito  il Registro delle Opposizioni, che, come cita il sito stesso è un nuovo servizio concepito a tutela del cittadino, il cui numero è presente negli elenchi telefonici pubblici, che decide di non voler più ricevere telefonate per scopi commerciali o di ricerche di mercato e, in pari tempo, è uno strumento per rendere più competitivo, dinamico e trasparente il mercato tra gli Operatori di marketing telefonico.

Si capisce benissimo quindi che il problema dell'invadenza della pubblicità è piuttosto reale, tanto da spingere il legislatore a lavorare per cercare di regolamentarlo, ma come spesso succede fatta la legge  trovato l'inganno, e così dopo una breve esitazione necessaria a ricaricare le batterie l'invadenza è continuata.

Le leggi ci sono quindi, quello che manca è un organo di controllo efficace ed in grado di reagire alle richieste dei cittadini, che, dopo avere presentato denunce e lamentele sui contorti portali delle varie associazioni di difesa ( e dire contorti è dir poco) non vedono nessun risultato e nessun miglioramento. 

Ormai poi è raro trovare qualcuno in carne ed ossa a cui rivolgersi per avere assistenza, Call center, Chat line e Forms da compilare hanno sostituito le persone,  non sappiamo se dall'altra parte c'è qualcuno che capisce, che ha voglia di ascoltarci ed aiutarci, che ne sappiamo che fine fanno i nostri reclami e i nostri dati, a cosa serve secondo voi tutta questa babele di procedure ?

A poco!

Il loro intento principale è quello di evitare il piu possibile i contatti con gli utenti per non correre il rischio di doversi esporre.

Tocca pertanto a noi difenderci nel miglior modo possibile, non risolveremo tutti i problemi ma almeno potremo arginarli.

Proviamo allora ad esaminare la lista che vi ho scritto prima, tenete presente che non tutto si potrà affrontare con l'informatica e  che non adremo alla scoperta dell'uovo di colombo, procediamo quindi con ordine.

 

Invasione di carta , volantini, depliant nelle nostre cassette postali 

La soluzione la conoscete già, la cassetta della pubblicità che ormai è pratica comune in tutte le abitazioni.  

 

Programmi televisivi e radiofonici farciti di spot ripetitivi e assillanti e di bassa qualità

Le emittenti televisive qui hanno dato il massimo, forti del fatto che sanno benissimo di stancare gli utenti con gli spot hanno inventato le Pay tv, cosi se vuoi vedere programmi privi di pubblicità paghi (ancora oltre al canone rai) . Siamo pero' nell’era dello streaming e quindi se abbiamo un pc troviamo tante risorse che ci permettono di guardare film, telefilm e altro con costi nettamente piu bassi delle pay tv, una di queste è Infinity che ha un costo di 7,99 euro/mese ed il primo mese è gratis. Se poi sei iscritto ad Amazon Prime ( ci si puo iscrivere se si è clienti Amazon) hai diritto ad accedere gratis al servizio Amazon Prime video, sbarcato da poco sul web non ha tantissime offerte pero sta crescendo. Altro sito di streaming gratis è Pop corn tv, non avrà certo un palinsesto ricchissimo ma per quel che costa. Non dimentichiamoci poi di You Tube che ospita una nutrita collezione di film completi da poter vedere anche qui gratis.

Se poi siete come me amanti del cinema, visto nella grande sala e non volete attendere che la tv libera o Pay vi proponga il film che attendete , ricordatevi che quasi tutte le sale cinematrografiche hanno giornate  a prezzi ridotti, basta informarsi.

 

Mail di offerte, miraggi, premi, minacce, virus nella nostra casella postale sul pc,

Lo spam è una piaga che colpisce milioni di persone, non c'è ancora una soluzione definitiva, ma esistono diverse strategie che ci aiutano a contrastarla e ridurla al minimo.

La prima cosa da fare è crearsi un secondo indirizzo mail da utilizzare per iscriversi e/o registrarsi in tutti quei contesti da cui non desideriamo ricevere ulteriori informazioni, e non sto parlando della mail temporanea ma di una vera e propria casella. Non serve, e non lo consiglio, utilizzare dati reali, anzi, inventate proprio, ed evitate di inserire numeri di cellulare per eventuali controlli, ci sono tanti siti dove effettuare la registrazione, cercate fino a trovare quello che fa per voi.

Se scaricate la posta con un client, tipo Outlook, vi raccomando di non inserire anche la nuova mail, scrivetevi i dati di accesso su un file di word e accedete dal web per controllarla.

Non rispondete mai alle mail di spam che ricevete, disiscrivetevi a tutte le newsletter che vi arrivano se non vi interessano, fate attenzione quando fleggate le autorizzazioni sulla privacy, adesso molti siti hanno cominciato a dividere i consensi per il trattamento dei dati da quello per ricevere offerte pubblicitarie.

Ricordate che esiste un vero e proprio commercio di liste di mail e numeri di cellulari, qualunque attività dove avete lasciato i vostri dati è a rischio di diffusione, il vostro carrozziere o il supermercato dove avete magari chiesto la carta fedeltà, il negozio di cibo per animali, la mamma dell'amico di scuola di vostro figlio a cui avete dato il numero di telefono o la mail per motivi scolastici, magari ha una attività e senza chiedervi permesso vi trovate bersagliati da sms di offerte ( a me è capitato) . 

Insomma, ormai pochi hanno rispetto, se dovete proprio lasciare dei dati, dove potete inventate! Ma soprattutto non date con troppa facilità il vostro numero di telefono o indirizzo mail principale , valutate chi ve lo chiede. E' il nostro comportamento la miglior difesa.

 

Pop up, filmati, banner che compaiono sulle pagine web

Niente di piu fastidioso quando ci rechiamo su una pagina web per bisogno e ci troviamo improvvisamente la visuale oscurata da un annuncio pubblicitario, guardiamo alla ricerca della famigerata crocetta per chiuderlo e non la troviamo, quando poi finalmente ci riusciamo e crediamo di essere in salvo ecco che parte una musica assordante chissa da dove, e allora togliamo il volume al pc, tutto finito? Assolutamente no, ogni volta che cambiamo pagina leggendo una notizia riparte tutto il carosello.  Che disagio! Senza poi considerare che tutta questa merce che si attiva, non richiesta, appesantisce la navigazione e ci prosciuga giga, specialmente se succede su uno smartphone. Ma come facciamo per evitare questa invasione?

Niente paura ci sono dei programmi apposta chiamati Adblocker che come dice la parola bloccano le pubblicità, i cookies e anche i malware, rendendo la navigazione leggera e piu tranquilla. Ogni Browser ha i suoi prodotti basta fare una piccola ricerca in questo modo:

 

"adblocker per Chrome o Firefox o Opera ecc. "

 

Nei risultati troverete quella che piu è adatta al browser che siete soliti utilizzare, di solito sono estensioni dello stesso browser che si possono installare con pochi clic. Molti di questi programmi poi possono essere messi in pausa nel caso vi blocchino l'accesso alle pagine che volete visitare.

 

Telemarketing selvaggio a tappeto anche sui numeri di telefono privati 

 

Ultima manovra in ordine di tempo, telefonate pubblicitarie e di recente anche sui numeri cellulari privati. Come ho scritto sopra era stato istituito il Registro delle opposizioni per regolamentare questa materia, e all'inizio devo dire che per un po ha anche funzionato, peccato che pero' fosse valido solo per i numeri fissi e comunque anche questa opzione è stata bellamente ignorata anche per questi, soprattutto dalle aziende di telefonia , gas luce ed acqua.

Dove pensate che trovino i nostri numeri di cellulare? Ma dagli stessi fornitori di telefonia tanto per cominciare, potete firmare quello che volete ma dopo si apre un buco nero e perdete il controllo dei vostri dati.

Attenzione allora, tanto per cominciare avrete nel vostro cellulare una rubrica con i numeri di amici e parenti, se arriva quindi una chiamata da un numero che non conoscete guardate la località da dove arriva ( quasi tutti i telefoni vi danno questa possibilità) , Milano, Lamezia terme, Bari, Roma, conoscete qualcuno in questi luoghi? NO. Allora non rispondete o non richiamate.

Ricevete una telefonata da un numero Sconosciuto? Sapete vero che è possibile nascondere il vostro nominativo se volete? Io non rispondo mai . Se si nascondono allora non hanno bisogno.

Esistono poi delle App per cellulare , una l'ho descritta qui, che permettono di identificare chi vi chiama, installatele e cominciate ad usarle. Ne segnalo un'altra molto buona, Dovrei rispondere?, si appoggia su una comunità di utenti che lasciano una valutazione sulle telefonate ricevute segnalando numeri di telemarketing e scocciatori vari.

Una volta identificato il disturbatore passate il numero in Blacklist e fine delle telefonate. 

Ma come facevamo quando non esistevano i cellulari, non ho notizia di qualcuno che sia morto per mancanza di gas o luce o acqua, la tecnologia anche se comoda non va usata senza criterio.

 

Porta a porta fastidiosi e anche pericolosi 

 

Venditori di merce e contratti bussano anche alle porte delle nostre attività e delle nostre case, una volta li trovavamo solo lungo le strade e nei luoghi di villeggiatura, anche questi si sono evoluti e non in meglio. A parte il fastidio poi c'è anche il pericolo di trovarsi figuri grandi e grossi che insolentiscono, cercano di entrare con mal garbo ( tipico il piede attraverso la porta)  per estorcere quello che vogliono. Quindi non solo una truffa ma anche paura. 

Il modo migliore per affrontarli è non aprire, usare il citofono per rispondere, se non lo avete o non funziona, aprite una finestra, affacciatevi al balcone. Se vi accorgete che sono già per le scale e non sapete con chi avete a che fare e soprattutto siete soli non aprite, torneranno ma anche no, tanto i vostri fornitori del gas luce o acqua avvisano sempre prima se han bisogno, e se devono prendere i numeri del gas lasceranno una cartolina. 

Non esiste nessuna urgenza che vi impone di rispondere a gente che non vedreste nemmeno se invece che essere a casa magari perchè malati foste al lavoro.

Queste cose sono importantissime soprattutto per anziani e bambini.

 

Come dicevo prima gran parte della soluzione di questi problemi è dovuta al nostro comportamento, è un peccato pensare che siamo nel 21 secolo e sembra che siamo in piena guerra con il prossimo.

 

Milva

0
0
0
s2smodern

 

smartphone

 

I nostri dispositivi sono diventati ormai preziosi come il portafoglio, non solo per il valore dell'apparecchio,ma anche per la mole di dati in esso conservati, in alcuni casi anche dati sensibili.

In questi ultimi anni gli smartphone hanno avuto una larga diffusione, sono oggetti molto ambiti, nuovi e usati, se guardate i siti degli annunci di vendita online si scopre che quelli che hanno maggior sucesso sono quelli dedicati ai telefonini, c'è sempre qualcuno che risponde. Nei mercatini dell'usato sono ricercatissimi. Si fa la fame ma al cellulare non si rinuncia. 

Io personalmente non ho mai amato molto il telefono, ma devo confessare che portarmi dietro un'apparecchio che mi permette di controllare la posta, tenere l'agenda e scattare foto, mi è diventato molto comodo, senza considerare anche la possibilità di rimanere in contatto facilmente con amici e famigliari.

Sono quindi aumentati a dismisura questi dispositivi in circolazione, ed è aumentato anche il numero degli apparecchi persi e/o rubati, come tutte le cose diventate ormai di uso quotidiano, pensiamo agli autoradio delle autovetture che anni fà erano l'oggetto del desiderio di tanti al pari dei telefonini.

Come fare allora per ritrovare  lo smartphone perduto?

Prima di tutto è molto importante al momento dell'acquisto annotarsi il numero IMEI del dispositivo, di solito lo troviamo scritto sulla confezione. L'IMEI è un codice composto da 15 cifre che consente di identificare in maniera univoca i telefoni cellulari, una specie di carta di identità. Se abbiamo buttato la confezione è possibile recuperarlo attraverso lo schermo del dispositivo digitando una sequenza di numeri e caratteri speciali sulla tastiera *#06#   oppure entrare nel menù delle "Impostazioni", cercare la voce "Info sul telefono" e quindi a "Stato", dove tra le altre informazioni viene riportato il Codice IMEI.

Il Codice IMEI consente di bloccare il telefono in caso di furto o smarrimento, i gestori di telefonia mobile possono riconoscere il dispositivo agganciato alla rete ed inviare l'impulso per bloccarlo. Per il blocco, è necessario che il proprietario del dispositivo abbia prima provveduto a sporgere regolare denuncia e solo dopo contattare il gestore. l'IMEI viene inoltre utilizzato dalle forze dell'ordine per localizzare il terminale rubato ed eventualmente procedere al fermo della persona che ne è in possesso in quel momento.

Dopo questa premessa che vale per tutti, aggiungo che, per i possessori di un account Gmail, esiste anche una nuova e pratica impostazione che se attivata permette di far squillare o localizzare il telefono ma anche di effettuare un reset di fabbrica dal Pc .

L'applicazione si chiama Gestione dispositivi Android, dove la troviamo?

Dalle Impostazioni, passare al menù Sicurezza, Amministratori dispositivo, qui si dovrebbe vedere la voce "Gestione dispositivi Android" che bisogna attivare.
Dopodiche  ci spostiamo nell'App Impostazioni Google-Sicurezza  sotto la voce (anche qui) Gestione dispositivi Android, avremo la possibilità di attivare manualmente il servizio di localizzazione e il servizio di Blocco/Cancellazione dei dati tramite Google.

A questo punto, cliccando su questo link www.google.com/android/devicemanager ( che vi invito a memorizzare tra i vostri preferiti), dopo aver digitato username e password del vostro account Gmail, accederete ad una pagina dove potrete rintracciare o bloccare il vostro smartphone.

gestione-dispositivi-google

 

Tutto questo senza dover installare altre App di terze parti.

In aggiunta a quanto scritto sopra, ora è possibile accedere agli strumenti di gestione del telefono anche attraverso il proprio Account Google, colleghiamoci quindi tramite il pc e facciamo clic su Account Personale 

account-google

Nella finestra che comparirà, selezionare Trova il tuo Telefono.
Troveremo elencati qui tutti i nostri dispositivi, selezioniamo quello che ci interessa e inseriamo l'utente e la password del nostro account.
Ci verrà mostrata una finestra dove sono elencati tutti i controlli remoti utilizzabili.

gestisci-telefono

 

In caso di furto è molto importante cliccare su Esci dall'account sul telefono in questo modo si evita che vengano lette le nostra mail o si possa fare danni sul contenuto dell'account stesso. Solo come ultima spiaggia è invece da utilizzare la scelta Valuta la possibilità di resettare il dispositivo, perchè se eseguita perderemo tutti i dati memorizzati ( e se non abbiamo un backup precedente, Dio ci aiuti) e non potremo piu utilizzare le funzioni di localizzazione.

 

0
0
0
s2smodern

milva-mare-solitudine

 

La gente ci ispira , le informazioni ci alimentano, la pratica migliora le nostre prestazioni, ma abbiamo bisogno anche di tranquillità per capire le cose, ritornare con nuove scoperte, e scoprire le domande insolute.

 

 Ed ecco allora il mare con il suo immenso silenzio di una giornata pre-estiva, quando ancora pochi hanno il coraggio di sfidare il vento e la sabbia, il mare, che mi accoglie e mi infonde calma e serenità.  Erano diversi anni ormai che non lo incontravo di nuovo in intimità. 

E' sempre bello stare qualche giorno in silenzio, mi ero portata due libri con me temendo di annoiarmi ed invece non ne ho avuto bisogno, ho preferito passeggiare sulla spiaggia assorbendo il sole luminoso, come una lucertola, poi ho vissuto la vita da vacanziera.

La Rimini prima dell'assalto dei turisti si è rivelata poi una bella città, ci si dimentica infatti delle sue origini storiche a causa della fama di Capitale della vita notturna della Riviera Romagnola. Eppure è un piacere vagabondare nel centro cittadino tra le stradine strette ed i quartieri , e scoprire voltando l'angolo, chiese e monumenti di grande bellezza, testimoni di passate glorie. 

 

rimini-ponte-tiberioPescheria vecchiaCentro città

Oppure vicende piu recenti come quelli che animano il Borgo di San Giuliano, che con i suoi colori ed i suoi Murales testimonia il passaggio del Grande Regista Federico Fellini, nato qui tra l'altro. Il quartiere è piccolo ma pieno di magia.

La dolce vitarimini-fellini

 Dovunque però' si avverte l'imminenza dell'estate in arrivo. Vetrine, Pub e gelaterie , negozi di souvenir, un brulicare di movimento di affacendarsi, tanta voglia di mettersi in mostra di presentarsi. Aquiloni che volano, il vento è propizio, qualcuno mi ha detto che qui al mare non piove mai, che il tempo è diverso da quello di città, ci devo credere visto che il primo giorno che sono arrivata pioveva e nessuno sembrava farci caso. Popolo affine all'acqua quello che vive vicino al mare.

 

 Parlando della gente voglio poi spendere parole per l'hotel dove sono scesa, non faccio nomi perchè non ne han bisogno, ma l'atmosfera era qualcosa di unico, chi ama i gialli di Agatha Christie avrà sentito parlare del Bertram Hotel situato nel West End di Londra, ambientato nell'Inghilterra del principe Edoardo come dice la stessa scrittrice nel capitolo introduttivo del romanzo " Miss Marple al Bertram Hotel", beh io li mi sono trovata. L'epoca non era la stessa ma i nostri anni 70. I proprietari di tarda età, tradizioni, educazione e servizio impeccabili. Gli ospiti trattati come amici di famiglia e i dipendenti come figli da addestrare con amore e pazienza.
Quando poi alla domenica tra gli ospiti è arrivato anche il prete, mi sono guardata intorno e ho cercato Miss Marple, e l'ho trovata! Non mancava infatti un'anziana signora dai capelli grigi che nella sua veste di ospite ventennale dispensava anedotti e ricordi degli anni passati.
Esistono ancora allora oasi di vita dove le cose sono semplici e la felicità ed il benessere sono il traguardo piu ambito. 

Niente tecnologia dunque, anzi no, qualcosa ho fatto anche li lungi da me l'idea di demonizzarla, non si scappa ormai il mondo vive con internet, ma il giusto, quello che serve per poter godere al meglio quello che ci succede.  Quindi tante fotografie con il mio smartphone, che rimarranno ricordi incancellabili e ancore per il futuro insieme  alle Persone semplici e schiette che ho conosciuto.

E parlandi di smartphone, e giusto per tornare al mio lavoro, la prossima settimana ho intenzione di dedicare un'articolo a un argomento molto spinoso, il furto del telefono....

Milva

 

0
0
0
s2smodern

Google Drive

 

Una domanda che mi sento fare spesso dai miei clienti. Quanto spazio mi resta su Drive?

Tanti possiedono una mail su Gmail e magari  hanno collegato lo smartphone all'account, leggono le mail, ci archiviano le fotografie e anche i backup delle varie App del telefono.

Ma archivia oggi, archivia domani, lo spazio prima o poi finisce.

Un'account gratis ha a disposizione 15 GB da suddividere fra i vari strumenti messi a disposizione da Google, e gli strumenti sono tanti.

Per vedere com'è la situazione il modo piu sicuro e veloce è accedere a Drive su internet con questo link

https://www.google.com/settings/storage?hl=it

drive

 

Questa è la mia situazione ( passato il ponte del 25 aprile a fare pulizia) , come vedete adesso sto utilizzando 4,85 GB su 15 disponibili. Se poi clicco su "Mostra dettagli", si aprirà un'ulteriore finestrella con il dettaglio dello spazio diviso tra i vari strumenti di Drive, in questo modo sapro' dove intervenire per recuperare spazio.

 

spazio-drive

 

Ciao a tutti e alla prossima!

Milva

 

0
0
0
s2smodern

amici-facebook

 

Pubblichiamo qualcosa su facebook e vogliamo decidere chi puo vederla, è possibile?

Come fare per non far vedere la vostra lista di amici a tutti?

 

A queste domande che mi vengono fatta spesso da un po' di tempo ho cercato di dare una risposta con questo articolo.

Prima domanda

Per poter restringere la visibilità ai vostri articoli è possibile  escludere al momento della pubblicazione gli "amici" a cui non volete far vedere il post in vari modi, per fare cio' al momento della pubblicazione bisogna cliccare su :

 

0
0
0
s2smodern

CM-Security-Antivirus

 

Vorrei segnalare un'App per Android che mi ha piacevolmente sorpreso con una funzionalità che potrebbe essere molto utile. 

Ho installato CM Secure come antivirus free al posto di una precedente app che non mi piaceva, ho constatato che fa egregiamente il suo lavoro anche sa mostra un po di pubblicità, in piu' ho notato che segnala le telefonate in arrivo indicando il nome dell'utente che chiama, cosa ci sarà di nuovo in questo? Presto detto, quando arriva una telefonata di telemarketing mi vedo comparire sullo schermo del telefono una taghettina con scritto " VENDITA" oppure addirittura il nome del venditore, in questo modo non solo posso decidere di non rispondere e passare il numero in blacklist, ma sono anche certa di non aver perso niente di utile.

Direi che è un bel passo avanti per avere un po di pace!

 

Milva

 

 

 

0
0
0
s2smodern

programma-gestionale-computer-amico

 

 

Come deve essere un buon programma gestionale oggi nel 2017 nel pieno di una crisi che ormai dura dal 2007 e ancora non si sa quando finisce? Cosa c'entra la crisi con il programma? C'entra eccome, perchè mai come ora è necessario valutare bene tutte le spese e non solo quelle che si fanno nella gestione della propria attività ma anche quelle destinate all'acquisto degli strumenti per svolgerla al meglio, e il programma gestionale è senz'altro uno di questi.
Qualcuno si ricorderà come tanti anni fà la contabilità veniva fatta a mano utilizzando il famoso Giornalmastro americano (o libro a piu colonne) e si utilizzava il metodo della Partita doppia dove per ogni operazione era necessario trovare la quadratura tra il DARE e l'AVERE, oppure ci si affidava in toto ad un commercialista o una associazione di categoria.


Da allora tanta acqua è passata sotto i ponti e quello che era un compito affidato ad un esperto contabile che doveva conoscere bene tutte le regole, adesso viene fatto da un calcolatore che tramite un programma registra le operazioni derivanti dalla gestione dell'attività, ottenendo in cambio resoconti, prospetti, situazioni finanziarie e tanto altro.


Negli anni sono cambiate anche le aziende, e se in passato esistevano tante grandi aziende con personale adibito alle varie funzioni adesso anche le dimensioni si sono ridotte, le competenze necessarie sono cambiate, magari ora c'è un piccolo imprenditore o un negoziante che dopo aver lavorato tutto il giorno con i clienti alla sera si siede davanti al pc per inserire la contabilità aiutato in questo dal programma che lo guida in tutte le operazioni.
Quali sono dunque i requisiti indispensabili per il programma gestionale. 


vistoSemplicità d'uso

Un'interfaccia intuitiva con tutte le cose necessarie ben disposte e facilmente rintracciabili. Tutto quello che serve a portata di mano senza dover passare da una schermata all'altra.
Quanti software ho visto che sembravano delle scatole cinesi, con le funzioni nascoste o annidate nei luoghi piu impensabili, frutto questo di rinnovamenti dell'ambiente eseguiti senza progettazione.

 

vistoRisparmiare tempo

Un buon programma non dovrebbe mai farti inserire i dati 2 volte facendoti perdere tempo, è lui che deve aiutare noi e semplificarci il lavoro, velocizzare le attività e semplificare i processi sono le cose alla base del concetto stesso di gestionale.

 

vistoAdattabilità e Personalizzazioni

Un programma che riesce a offrire i suoi servizi a molteplici attività produttive ha senz'altro una marcia in più, la possibilità di cogliere con facilità tutte le sfaccettature dell'attività produttiva denota anche una grande maturità e competenza. L'utilizzatore poi deve poterlo adattare con facilità alla sua realtà per trovare giorno per giorno un collaboratore a zero costi o comunque ridotti al minimo.
Ricordo sempre un vecchio cliente che passò al nostro gestionale perchè quello che utilizzava non gli dava la possibilità di cambiare il nome della via del suo negozio, per fare ciò avrebbe dovuto aprire un ticket di assistenza a pagamento.

 

vistoIntegrazione 

Office, Libre office, Home banking, Pay Pal, Pec, Google, E-commerce, Registratori di cassa, Codice a barre, Pos, Fattura elettronica e tanto altro. Tanti sono oggi gli strumenti con cui siamo abituati ad interfacciarci, per necessità o obbligo, il nostro gestionale non può rimanere indietro, la facilità con cui riesce a comunicare con tutti questi ambienti è una carta vincente.

 

vistoAggiornamenti frequenti

L'Italia è un'ambiente molto variegato e non tutti i produttori di software sono in grado di adattarsi e aggiornare in tempo utile la loro piattaforma seguendo le nuove leggi e regole fiscali che frequentemente cambiano ad ogni legge finanziaria, fondamentale è quindi avere la certezza che il proprio software sia in costante aggiornamento.

 

vistoCosti contenuti

Requisito molto importante, ma che puo essere apprezzato solo conoscendo tutti i servizi offerti dal nostro Software gestionale. Un piccolo prezzo per un'ampia offerta che vi stupirà.

 

vistoDotazione, adesso vediamo cosa c'è dentro.....

 

Gestione delle vendite, Anagrafiche soggetti, Listini , Provvigioni, Archivio prodotti, Carte fedeltà, dal Preventivo alla fattura, iva, registratore di cassa.

Gestione degli acquisti, Fatture di acquisto, dal preventivo al ddt alla fattura, iva

Fatturazione, tutti i tipi di fatture, fattura elettronica, personalizzazione dei moduli

Gestione magazzino, Carico scarico, inventari, barcode, taglie e colori, tracciabilità, multimagazzino, distinta base

Gestione pagamenti, Scadenziario pagamenti, gestione solleciti, integrazione con Pay-pal, integrazione con home banking, flussi di cassa e banca.

Analisi dati, Statistiche acquisti vendite e magazzino, esportazione verso office,

Adempimenti fiscali, Registri iva e liquidazioni periodiche, aggiornamento costante

Funzionalità avanzate, Import-export a vari livelli, viste ambiente personalizzabili, invio dati al commercialista, gestione documentale, multiutenza.

Personalizzazione, Editor interno di modelli, creazione etichette, logo aziendale,

Comodità, Calcolatrice interna, Backup leggeri, elenco attività, agenda, promemoria, manuali d'uso chiari e sempre disponibili.

 

Ricordatevi che quando la gestione è fluida la vostra azienda potrà navigare in un mare di opportunità.

 navigare-bene

 

Se volete saperne di più, e siete una piccola realtà in contabilità semplificata venite a trovarci, abbiamo il prodotto che fa per voi.

 

Milva

Sottocategorie

Effeemme usa i cookie

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo facciamo uso dei cookie. I cookie sono piccole porzioni di dati che ci permettono di offrire servizi utili ai visitatori. In nessun caso i dati raccolti verranno utilizzati per scopi diversi dalla nevigazione ed utilizzo del sito effeemme.es